Vitruvio e Leonardo. Le proporzioni nel corpo umano.

Pubblicato il Pubblicato in UDA interdisciplinare

Marco Vitruvio Pollione, artista latino vissuto nel I secolo a.C. , scrisse ” I dieci libri dell’architetturae la dedicò ad Augusto (63 a.C-14 d.C), il primo imperatore romano.

impero-romanoaugusto

 

Puoi vedere a Roma in Via dei Fori Imperiali, andando da Piazza Venezia al Colosseo a destra della via, le cartine geografiche, riprodotte su tavole di marmo fissate su muro, che mostrano gli sviluppi delle conquiste di Roma.

via-fori-imperiali

 

Il trattato di Vitruvio studia tutti gli aspetti della costruzione di edifici, dalla formazione dell’architetto alla filosofia dell’arte. Questo lavoro venne riscoperto nell’Umanesimo e nel Rinascimento, e fu preziosa fonte d’ispirazione per artisti e architetti. I fondamenti dell’estetica ( scienza che stabilisce ciò che è bello) secondo Vitruvio sono la proporzione, l’euritmia ( esamina le dimensioni e proporzioni dei singoli elementi) e la simmetria (corrispondenza proporzionale fra una parte e il tutto di un’opera, misurata a moduli o frazioni di modulo, ad esempio il corpo umano ha simmetria bilaterale: non si può distinguere un individuo dalla sua immagine in uno specchio, perché la metà sinistra e destra del corpo sono sovrapponibili.), che si trovano nell’armonica struttura della figura umana, alla quale tutte le creazioni artistiche ed architettoniche, come i templi e i teatri, devono rifarsi.

Teatro latino
Teatro latino

segue Leonardo