Maths E-learning

Il testo “Percorsi di innovazione nell’educazione degli adulti”, vol. 1-2, 2006, Le Monnier, un lavoro di L. Guasti a cura dell’ INDIRE riduce in pillole gli standard di competenze, teoriche o pratiche, che dovrebbe avere una persona adulta nei 4 assi culturali di insegnamento. Ispirandoci a questo testo, per quanto spetta all’asse matematico, cercheremo di allegare a ciascuna pillola un esempio.

STANDARD A: utilizza sistemi numerici e operazioni per descrivere e operare con quantità. Affronta problemi di gestione economica quotidiana e di introduzione alla macro-economia.

 a+b=c; problemi aritmetica €/kg; percentuali; rapporto;grafico cartesiano; istogramma;medie mode mediane;proporzioni percentuali:calcoli letterali

Standard B: Utilizza misure, grandezze e figure geometriche, calcola con grandezze misurabili o derivate, applica tecniche di disegno e rappresentazione grafica per analizzare e risolvere problemi di orientamento, gestione, amministrazione dello spazio. Dimostra consapevolezza circa l’impatto sociale e le responsabilità di condivisione degli spazi collettivi.

unità misura, equivalenze;  enti geometrici fondamentali; figure piane; solidi; scale di riduzione e ingrandimento;perimetro, area;volume;rapporto; 3 grandezze unità di misura equivalenze;potenze; rapporti frazioni percentuali; disegni in scala;problemi area volumi; 4 formule; equivalenze; potenze radici;formule dirette e inverse;rapporti in scala; proporzione; equiestensione;pitagora;percentuali millesimi; densità media spazio pro capite;

STANDARD C: applica conoscenze relative alla grandezza tempo in diversi contesti (scolastici, lavorativi, quotidiani); pianifica la propria routine, ricostruisce una memoria personale e collettiva, riconosce la relatività di convenzioni e culture, analizza variazioni temporali.

misure di tempo operazioni; 2 equivalenze; addizioni sottrazioni; rate e importi;grafici cartesiani;3 notazione centesimale;velocità media; moti terra;equivalenze; operazioni; biglietti orari; sistemi di datazione; fatti storici;4 equivalenze con proporzioni; sessagesimale e centesimale: frazioni e potenze di tempi; parametri e coordinate geografiche; fusi orari; divisioni di tempi; grafico velocità e problemi; orari ; indici demografici; tabelle e grafici; alberi genealogici tavole scientifiche; cronologie scienze e storia;  sistemi di datazione ; tempi geologici e biologici; distanze astronomiche; grafici di variazioni temporali; avvenimenti periodici; ottimizzazione dei tempi; tempo in vari contesti,etnico; storia delle scienze e dalla matematica; progetti personali, fasi storiche; variazioni temporali e bioritmi, uso strumenti informatici 

STANDARD D: analizza, risolve, valuta problemi di dichiarazione, contabilità, politica fiscale; utilizza forme di comunicazione e rappresentazione specifiche anche di tipo statistico-economico; individua questioni di etica personale ed equità fiscale per orientarsi rispetto a opinioni e comportamenti.

Standard E: applica i concetti e gli strumenti matematici necessari per orientarsi nella gestione quotidiana della salute. Riconosce la necessità di analizzare, attraverso strumenti statistico-epidemiologici, problemi di benessere e salute collettivi, li relativizza nel tempo e nello spazio

1  dosaggi  e  ripartizione tempi ; anatomia e  fisiologia; terminologia organi e funzione; misura” alcune funzioni vitali;  protezione e sicurezza

Standard F: applica conoscenze e procedure matematiche utili a mansioni lavorative manuali ed esecutive, razionalizzandole e rendendo più efficace la propria operatività. si orienta ed esplora opportunità e dinamiche del mercato del lavoro, aspetti contrattuali e di sicurezza sul lavoro con il sostegno di competenze geometriche, fisico-matematiche, statistiche.

1 modulo centro impiego 3 massa, densità, peso specifico, forza, potenza, resistenza, velocità, accelerazione…); tipi di leva

STANDARD G: razionalizza funzioni relative a mansioni esecutive d’ufficio e a semplici tecnologie; esplora opportunità e dinamiche del mercato del lavoro, aspetti contrattuali e di sicurezza sul lavoro con il sostegno di strumenti e conoscenze matematiche, statistiche, economiche, grafiche.

1  insiemi ordinati;  sequenze operative, calcolatrici; moduli e formulari;  retribuzioni ; schemi grafici . 2 criteri di classificazione;  quattro operazioni ;  stima risultati; approssima importi;  3. confronta numeri; seleziona dati;  rapporti, frazioni, percentuali; converte da una notazione ad un’altra;problemi contabilità ;   codici ;  informazioni e dati , strumenti informatici;, indici scritti;tabelle e grafici, presentazioni  4 approssima; problemi (bilanci ; , cambi… ); proporzioni per percentuali e problemi, coefficienti, parametri, indici per calcolare dati;  ordini, preventivi, fatture anche con il PC;;   organigrammi; cataloga secondo un criterio; informazioni  da varie fonti;  termini economici tabelle e  grafici; statistica per un lavoro.

Standard H: analizza lo spazio in senso geometrico, fisico, territoriale e geografico, utilizza concetti e procedure matematiche per reperire informazioni e progettare itinerari e viaggi. Comprende il funzionamento di mezzi di trasporto, le trasformazioni energetiche sottese ed il loro impatto ambientale.

 sensi di rotazione,  elementi geometrici, grandezze; tempi e durate; relazioni d’ordine; posizioni relative di oggetti, fonti di energia; tragitti urbani ed extraurbani;  ricerca informazioni; risparmio energetico.2 enti geometrici, schemi sequenziali (topologici); approssima ad unità e centesimi; esegue equivalenze;  misura con strumenti;  risolve problemi;  struttura del piano cartesiano:  piante topografiche di stradari; coordinate;   codici, simboli, numeri e sa ricavarne informazioni (biglietti ferroviari…);  tabelle;  reticoli; compila moduli; grandezze fisiche;  problemi di cambio monete 

STANDARD I: utilizza conoscenze matematiche e statistiche per affrontare problemi relativi ai consumi e a fenomeni economici. problematizza situazioni al fine di effettuare scelte di consumo razionali e consapevoli. elabora micromodelli statistici per ottimizzare strategie e comportamenti economici.

STANDARD L : utilizza strumenti di analisi statistica e modalita’ comunicative proprie della matematica per conoscere realtà territoriali, nazionali, mondiali. decifra, interpreta, descrive in modo rigoroso dati relativi a questioni di rilevanza sociale, si pone domande e sviluppa un atteggiamento critico rispetto alle informazioni proposte dai massmedia.

tabelle a doppia entrata popolazione e unità statisticaideogrammicarattere qualitativo e quantitativo 3 frequenze, campo di variazione, costruzione questionario 4 notazione scientifica, ordine di grandezza, popolazione statistica,campionemedie, mode, mediane:calcolo della probabilità classico; probabilità statistica

STANDARD M: esercita e concettualizza concatenazioni complesse, ragiona secondo linee predittive probabilistiche, applica il pensiero logico/deduttivo e trasferisce questi modelli di pensiero in ambienti diversi (gioco, sport, situazioni di vita reale). si decentra e pratica metasistemi di comportamento. crea e applica strategie e individua gli elementi cruciali in situazioni complesse, trae profitto intellettuale e piacere non solo dall’ottenimento del risultato ma anche dall’applicazione del metodo.

STANDARD N: collega conoscenze informali e formali di tipo matematico per un proprio progetto di rientro nell’istruzione superiore. sviluppa problemi con modalità algebriche e grafiche. esprime matematicamente problemi del reale; confronta modelli e realtà. svolge opera di ricognizione e auto-apprendimento. usa tecniche di studio e approfondimento individuale.

Test di ingresso plurilingue  ( use your language)

Le parole della matematica in arabo ( math’s arabic words )

 Maths. Practical, common-sense maths for adults. Una proposta della B.B.C.

DIZIONARIO ILLUSTRATO (mathsfun)